Juniores Provinciali Verona. Giornata 6 di ritorno.

Pareggio di qualità nel girone A : Arbizzano-Valgatara fanno 2-2 dimostrando sul campo di essere le migliori della classe. Meritavano forse qualcosa in più i ragazzi di mister Ferro sempre in vantaggio, ma i blues di Giacopuzzi hanno ribattuto sempre colpo su colpo e alla fine il risultato di pareggio è risultato giusto. I gialloblu hanno messo in mostra l’esterno basso propulsivo, Terracciano Giacomo, l’esterno alto Magagna, la mezzala Campostrini e il play Zanetti che ha dato luce alle manovre dell’Arbizzano guidato da Ferro Tiziano. Valgatara con meno big, Guardini e

Arbizzano Jr Prov Tiziano Ferro

Ferrari su tutti, ma con un gioco di squadra ben orchestrato da Lonardi che ha filtrato bene a centrocampo e prodotto poche ma buone palle per gli avanti. Primo vantaggio per l’Arbizzano con Andrea Contruscieri e primo pareggio Caliari. Nel secondo tempo Zanetti  Alessandro riporta in vantaggio e poi nei minuti di recupero Ferrari Nicolo (nella foto di copertina) fissa la partita sul pareggio definitivo.
Pareggia maliconicamente il Valpolicella contro l’orgoglio del Team S.Lorenzo che non ha più nulla da chiedere a questo campionato se non la dignità di stare in campo sportivamente;  va in rete per i rossoblu di Andrea Crema, Jefferson Conchi che riesce almeno lui a concretizzare dopo numerose palle gol create dal centrocampo. Il Peschiera mette le ali ai suoi bomber che volano su un interessante 4-1 a Parona con una tripletta di Destro e la rete di  Custodia. Partita giocata su un un fango infame, sofferto più dai padroni di casa che non dalla squadra di Sette, che avvalendosi di una miglior condizione atletica ha reso produttive le seconde palle. Questa vittoria fa capire che il Peschiera adesso c’è e ci sarà fino al termine del campionato.

Sconfitta eccellente più importante è quella del girone B dove il San Zeno è piegato dall’ardore del Gabetti Valeggio

San Zeno Jr Prov Andrea Gelain

grazie alle marcature di Pireddu e Marino. Pausa di riflessione per la squadra di Gelain ma adesso la zona alta della classifica è diventata appetita oltre che da Fabrizio Tovazzi anche dal Povegliano di Francesco Carucci che ha superato per 3-0 le deboli resistenze del Borgo Trento. Ne approfitta il  Sommacustoza per balzare nuovamente in testa: supera per 3 a 1 il Bnc Noi. Dopo una gara spigolosa ma sopratutto noiosa e priva di bel gioco, la spuntano i padroni di casa grazie ad una doppietta di Greco e alla rete del debuttante Lunardon.  La squadra di Corbellari va in vantaggio ad inizio ripresa con una bella azione personale di Greco conclusa con un gran tiro da fuori area. Reagisce il BNC con il pareggio immediato grazie ad un colpo di testa dell’ex Rosca ma a causa di gioco fin troppo aggressivo (e violento) resta in nove per doppia espulsione; partita quindi che si conclude a senso unico con le altre reti di Greco e Lunardon.

 

Isola Rizza Jr Pr (Furlani Manuele)

Scivola in casa e sulle velleità di classifica, nel girone C, l’Aurora Cavalponica, ad opera del Bovolone di mister Rossi aggressivo come non mai e ben protetto alle spalle dagli interventi dell’ottimo portiere Elia Fornasari. Sterili le iniziative di Dal Molin e Yahya Louane e ne approfitta in Bovolone nella ripresa, quando Mirandola Michele tocca di testa il pallone per una vittoria che favorisce solamente le due pretendenti alle fasi finali. Belfiorese, in attesa del recupero di sabato prossimo,  vince di misura con l’ariete Juliano Ortega contro l’orgogliosa difesa dell’Isola Rizza e si conferma leader del girone. Federico Gibellini mister dello Zevio domina contro la Scaligera ma subisce il gol del pareggio al 45′ del primo tempo con Marini. Si scatena lo Zevio nella ripresa con show di pali e traverse e un gol spettacolare dalla distanza di Strambini Pereira (autore di una doppietta) e infine Karim chiude la gara. Zevio con tre reti intasca tre punti rendendo inoffensive le ultime ambizioni degli isolani.

Due sospensioni nel Girone D: la neve  fa sospendere a Boscochiesanuova la gara Corbiolo – Pro San Bonifacio: adesso per la squadra rossoblu si aprono nuovi scenari in testa alla classifica dopo alcune sconfitte “eccellenti”.
Altra sospensione “annunciata” in via Santini:  l’arbitro Andrea Micheletto di Verona effettua un riscaldamento

Borgo Soave Jr Prov Marrone Giorgio

troppo leggero prima di Cadore-Borgo Soave e paga con uno strappo a metà gara quando i neroverdi di mister Zanesco Alberto erano su un comodo 3-1 dopo aver subito la sfuriata iniziale dei ragazzi di Marrone Giorgio.
Ulteriore conferma della Juventina di Luca Righetti contro il Colognola: vince per 1-0 violando la stretta porta  di Edoardo Avogaro e si candida, con questa costanza di risultati,  per le fasi finali. Intrepida, con l’ex migliore attacco del campionato è in crisi profonda, perde senza attenuanti la seconda partita di fila contro l’Avesa che non aveva alcuna ambizione di classifica: cosa è successo nello spogliatoio rossonero?